EBV-specific adoptive immunotherapy

it feels like most of the time news are centred around discoveries that seem to be focused on the RRMS types… I have just read this article and it seems to shed light also for SPMSers too! :)

Based on the patient’s Epstein Barr Virus (EBV) researchers have managed to ” harvest some of [the patient’s] own T cells and grow them in the lab together with an EBV vaccine. Then, the boosted cells are transferred back to the patient intravenously.”

Of course, as always, further tests are required but the results seem to be promising and the test patient claims to have experienced a change for the better. Read more about the treatment (EBV-specific adoptive immunotherapy) and the test patient’s experience here: http://www.medicalnewstoday.com/articles/272326.php#rate

 

Smoking & MS

On April 8th, Medical News Today reported (yet again) on a link between smoking & MS.. This new study shows that smoking may increase the risk of multiple sclerosis in people who also have specific established risk factors for MS.

….

The study also found that among those with high levels of the Epstein-Barr virus antibodies, smokers were twice as likely to have MS as those who had never smoked. The same association was not seen in those with low antibody levels. The risk of MS associated with smoking was not different in people with and without the HLA-DR15 gene.

The study’s author Claire Simon, ScD, with Harvard School of Public Health in Boston said that “the consistency of an association between MS, smoking and the body’s immune response to the Epstein-Barr virus based on these three distinct, geographically diverse studies suggests this finding is not due to chance.” In this way, reasons so as to why some people develop MS and others not may be apparent.

For the whole study, click on the Medical News Today link on the right ; )

“SCLEROSI MULTIPLA: CACCIA AL RESPONSABILE, NUOVE CURE”

Sorry…in Italian…it talks about the ‘new cures’ for MS through the use of stem cells research..and the Epstein barr virus as a possible cause of MS..

ROMA – Il futuro della lotta alla Sclerosi Multipla (SM) passa dalla ‘caccia’ al possibile responsabile della malattia, ma anche ad una cura che utilizzi le staminali per riparare i danni causati. Sono questi due dei progetti finanziati dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (Fism), descritti in occasione della presentazione a Roma della settimana nazionale dedicata alla malattia dal 17 al 25 maggio che celebra anche i 40 anni dell’associazione dei pazienti di questa malattia, l’Aism.

La ricerca italiana nel campo della malattia e’ all’avanguardia al mondo, ed e’ firmato da italiani il 10% dei 2400 articoli scientifici che appaiono ogni anno sull’argomento, con la Fism che ne finanzia il 70%. Fra le terapie piu’ promettenti quelle che utilizzano le cellule staminali adulte di diversi tipi. A Milano un gruppo di ricercatori dell’Istituto San Raffaele sta sperimentando quelle neurali, che iniettate nelle cavie hanno dimostrato di essere in grado di raggiungere selettivamente le aree del cervello danneggiate dalla malattia e di favorire la riparazione del tessuto danneggiato:”In cinque anni speriamo di avere i primi risultati sull’uomo nell’ambito della sicurezza – ha spiegato Gianvito Martino, che coordina la ricerca – e quindi di passare a sperimentazioni controllate di questa che e’ una delle possibili terapie”.

Oltre alle cure, gli sforzi dei ricercatori si stanno concentrando sulle cause della malattia, ancora non chiarite. Un’ipotesi in questo senso e’ che sia coinvolto il Virus di Epstein-Barr, quello responsabile della mononucleosi. Anche in questo caso e’ stata una ricerca italiana ad individuare il possibile responsabile, coordinato da Francesca Aloisi dell’Iss:”Grazie a questo studio abbiamo visto che il virus riesce a raggiungere le cellule neurali – ha spiegato Marco Salvetti dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma – ma ora dobbiamo verificare che sia proprio questo agente ambientale il responsabile, senza dimenticare che ci sono anche fattori genetici ed altri sconosciuti alla base della malattia”. La settimana della Sclerosi Multipla iniziera’ con un convegno scientifico sulle ricerche il 17 e il 18 maggio a Roma. Il 17 ci sara’ anche un concerto dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia all’auditorium di Roma. Dal 12 al 31 maggio sara’ possibile donare due euro con un sms o una telefonata al numero 48543. Gli eventi saranno chiusi il 22 maggio con una cerimonia al palazzo del Quirinale.

Source: http://www.ansa.it